Download Antropologia dell’uomo globale. Storia e concetti by Christoph Wulf, Tommaso Menegazzi, Maria Teresa Costa, PDF

By Christoph Wulf, Tommaso Menegazzi, Maria Teresa Costa, Marianna Carabone

Apertura: ecco los angeles decisiva parola-chiave in keeping with comprendere oggi l’uomo globale. Il cambiamento che ha investito l’oggetto della vecchia antropologia normativa sta trascinando con sé gli steccati disciplinari, destabilizzando i metodi consolidati, pluralizzando i paradigmi, ridefinendo gli ambiti tematici. Lo statuto del sapere antropologico esce sostanzialmente riconfigurato da ricerche che ormai si caratterizzano come transdisciplinari, multiparadigmatiche e transnazionali. È a Christoph Wulf che si devono le riflessioni più conseguenti e lungimiranti sui recentissimi assetti dell’antropologia storico-culturale, così mutati da determinare l. a. sua necessaria fuoriuscita dagli alvei canonici e da spingerla verso altre centralità. Il corpo umano, innanzi tutto, luogo di produzione, trasmissione e trasformazione della cultura attraverso rituali, atti linguistici, processi mimetici e performativi. E con il corpo, l. a. temporalità e l. a. finitezza, los angeles nascita e los angeles morte. In un saggio che convoglia l. a. ricchissima ricognizione del passato verso l’autocomprensione del presente, l’unico presupposto irrinunciabile è l. a. consapevolezza che non esiste un unico, riduttivo concetto di uomo. A questo riguardo, il gioco delle analogie e delle differenze costituisce un fondamentale correttivo nei confronti di una globalizzazione uniformatrice.

Show description

Read Online or Download Antropologia dell’uomo globale. Storia e concetti PDF

Similar italian_1 books

Monsters in the Italian Literary Imagination

A tradition defines monsters opposed to what's basically regarded as human. Creatures equivalent to the harpy, the siren, the witch, and the half-human all threaten to spoil our experience of energy and intelligence and usurp our human cognizance. during this approach, monster myths truly paintings to outline a culture's definition of what's human.

The Monstrous World: Corporeal Discourses in Phlegon of Tralles’ «Mirabilia»

Revenants, oracular heads, hermaphrodites, sex-changers, human-animal youngsters, a number of pregnancies, births, physique gains … this can be only a pattern of matters that Phlegon of Tralles explored within the second century advert in his "Mirabilia". This research identifies the typical motifs of Phlegon’s textual content and determines his criterion of choice: utilizing the cultural type of "monster", it argues that Phlegon solely amassed tales of both hybrid creatures or human "record-breakers" with appreciate to scale, dimension and multiplicity in their corporeal positive factors.

Il racconto della Commedia. Guida al poema di Dante

Los angeles Commedia dantesca è un universo meraviglioso, illimitato e complesso nel quale, oggi forse più che in passato, è pressoché impossibile addentrarsi confidando solo nella propria capacità di orientamento. Senza un'adeguata carta topografica e una bussola efficiente, si rischia di smarrire presto los angeles strada.

Additional resources for Antropologia dell’uomo globale. Storia e concetti

Sample text

Poiché le mutazioni, intese come cambiamenti casuali e privi di finalità, non offrono una spiegazione efficace per il sorgere di un nuovo processo evolutivo degli uccelli, è probabile che anche alcune costrizioni interne dell’organismo abbiano rivestito un ruolo determinante in tale processo. Formulate attraverso uno schema ideale, si possono distinguere tre caratteristiche all’interno dell’evoluzione che, interagendo tra loro, forniscono una spiegazione della varietà della vita: – Ogni cambiamento evolutivo prevede una serie di stadi.

Tale processo si rivela comprensibile solo come parte della storia della vita. L’irreversibilità del processo di ominazione e della storia della vita, la cui origine è oggi spiegata come una conseguenza di una specifica organizzazione propria della materia, costituisce anche una dimensione dell’antropologia storico-culturale. Se l’antropologia pone l’accento sul carattere storico dei suoi interrogativi e delle sue indagini, allo stesso modo la teoria dell’evoluzione insiste sulla radicale temporalità della natura e del processo di ominazione.

Il punto focale dell’antropologia filosofica,11 al contrario, consiste nell’individuazione del carattere peculiare che contraddistingue l’uomo attraverso il confronto con l’animale. Se Max Scheler individua tale carattere nella coscienza dell’oggetto e nell’apertura al mondo, Helmuth Plessner ritiene che la particolarità dell’essere umano risieda nella sua eccentricità. Quest’ultima permetterebbe all’uomo di esperire il proprio corpo non solo nel modo dell’essere, ma anche in quello dell’avere.

Download PDF sample

Rated 4.68 of 5 – based on 22 votes